A cuore aperto, il tagliandone dell’Africa Twin

Stiamo parlando di qualcosa che è accaduto a novembre 2020 ed ero convinto di aver già scritto un articolo a riguardo ed invece vuoi per la vecchiaia vuoi per il rincoglionimento da covid19 non l’avevo scritto e quindi eccomi qui per rimediare !

La manutenzione dell’Africa Twin prevede che alla soglia dei 48.000 km vengano controllate le valvole del motore ed eventualmente registrate ma dovendo effettuare il consueto tagliando annuale anche se in anticipo ho chiesto al concessionario Honda di controllarmi anche le valvole. Oltre alle valvole è prevista la sostituzione delle 4 candele.

Mi hanno perfino inviato questa foto per farmi vedere il sudicio che c’era sotto al serbatoio, non che non lo sapessi ma ho gradito il pensiero 🙂

Eh si, un pò di terra e fango sotto passa c’è poco da fare 🙂

Le valvole di scarico erano ok mentre quelle di aspirazione erano un filo tirate ed è stato necessario registrarle e ho deciso di scrivere l’articolo proprio per questo, perché una volta ripresa la moto ho immediatamente avvertito che qualcosa era cambiato in basso con una migliorata risposta all’apertura del gas.
Devo dire che io la moto la uso piuttosto da macellaio e proprio per questo ho voluto far controllare le valvole prima dei km previsti e a conti fatti è stato saggio fare cosi. La moto aveva percorso sui 42.000 km.

Oltre alla registrazione delle valvole sono state cambiate le 4 candele e sostituito l’olio motore e relativo filtro mentre i filtri dell’aria non li ho fatti toccare visto che li avevo da poco montato i Guglatech lavabili, qui potete vedere il video del montaggio:

Il tagliando è costato abbastanza ovviamente ma di buono c’è che fino ai 90.000 km circa non sono previste altre “grandi” spese oltre ai normali cambi olio che probabilmente farò per conto mio.

Ad ogni modo sarà che oltre alle valvole sono state cambiate le candele, mettici l’olio nuovo, i filtri dell’aria rodati e tutto quanto ma la moto dopo quel tagliando è come se avesse “iniziato” una nuova giovinezza poiché la sua erogazione è diventata veramente molto molto bella. Spinge bene in basso, squisitamente bene ai medi e in alto continua a salire e spingere producendo un gran bel suono grazie all’HP Corse che col tempo si un filo “stappato” e adesso suona in maniera eccezionale senza scadere nella volgarità e nell’inciviltà.

La morale dell’articolo è: se la moto la tirate come me io non aspetterei i 48.000 km per far vedere le valvole :).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: