Anlas Capra X su Africa Twin, il test completo

20 dicembre 2018

Qualche mese fa quando pubblicai la recensione delle Anlas Capra R fui contattato da Pietro Delle Cave, responsabile per l’Italia di ANLAS, il quale mostrò interesse verso quella recensione (che per la verità non era proprio positiva) e molto professionalmente volle conoscere alcuni dettagli sia riguardo le gomme (DOT e altri numeri) sia come le avevo usate (stile di guida, tipi di fondi, etc etc).
Dopo un pò di tempo, preso interesse per come “testavo gli pneumatici” mi chiese se ero interessato a provare le Capra X ma poiché all’epoca però era troppo presto per le tassellate e nella mia mente avevo già “scritto” un tabellino di marcia riguardo le gomme che volevo provare presi tempo rimandando l’eventuale test.

Siamo quindi arrivati a dicembre 2018 e dopo aver consumato le MT90, aver messo le TKC70 e aver consumato le Mitas E10 Dakar mi sono guardato intorno per scegliere cosa montare.
A dire il vero avrei preferito andare subito sulle Capra X saltando le Mitas E10 ma poiché ero curioso di provare anche quelle ho invertito l’ordine.
Le altre opzioni interessanti su cui ho pensato e su cui batterò il chiodo in futuro erano: Continental TKC80, Metzeler Karoo e Michelin Anakee Wild.
Tutte erano appetibili con la Karoo 3 che avrei lasciato per ultima opzione perché il disegno non mi ha mai attratto più di tanto.
Dopo aver sentito il parere positivo di diversi ragazzi con cui ho potuto scambiare due parole anche di persona mi sono convinto per le Capra X ed quindi ho contattato Pietro il quale nel giro di pochi giorni mi ha fatto pervenire, al fine di testarle, le Capra X e io lo ringrazio sia per l’interesse mostrato in quello che faccio da semplice appassionato sia per avermi permesso di testare un treno di pneumatici.

E visto che da quando ho aperto il mio blog è la prima volta che monto nuovi pneumatici raggrupperò tutto il test in un unico articolo aggiungendo informazioni di volta in volta in modo tale che in un unica lettura uno possa farsi un’idea.
E ovviamente questa tipologia di format d’ora in avanti sarà mantenuto per tutti gli pneumatici che monterò, d’altronde il blog l’ho fatto anche per questo, perché sui social tutto va perso ahimé.

Venerdi monterò le Capra X e già da domenica le proverò in un giro tranquillo con amici ma già dalla prossima settimana è previsto un altro giro un pò più impegnativo dove tolta la cera potrò misurare il reale potenziale di queste gomme.

Alcuni numeri curiosi.
Lo spessore del battistrada da nuove è:
– posteriore: circa 11 mm;
– anteriore: circa 8 mm.
Dovendola usare in modo promiscuo tra asfalto e offroad, sia sterro che roba più complessa, ho deciso di partire con le seguenti pressioni:
– anteriore: 1,8 bar;
– posteriore: 2,0 bar.

21 dicembre 2018

Ho montato le gomme e questo è il risultato “estetico”.

23 Dicembre 2018

Oggi insieme agli amici Alberto e Alessandro mi sono fatto sui 250 km alternando asfalto, sterrati e passaggi un pò più complessi sotto l’Amiata.
Abbiamo trovato di tutto: asfalto umido, fango e pozze e quindi come prima uscita per tirare le somme sulle prime impressioni credo di aver testato tutti i campi !
Le prime impressioni sono positive, le gomme trasmettono ottime sensazioni.
Se in offroad non mi aspettavo grosse sorprese e di fatto non le ho avute è in asfalto che mi hanno sorpreso e anche parecchio: il feeling è stato immediato e ho potuto raggiungere subito angoli di piega che con le Mitas avevo raggiunto solo dopo svariati km e comunque senza mai essere convinto. Ed erano le prime curve.
Nell’asfalto bagnato ovviamente per ora sono andato cauto e quindi non mi esprimo a riguardo.
La carcassa mi pare decisamente meno rigida rispetto alle Mitas e questo rende la guida un pò più confortevole in quanto le piccole asperità non si avvertono neanche.
Come direzionalità in appoggio, in offroad, l’anteriore mi ha dato fiducia fin da subito e non ho riscontrato grosse differenze rispetto alla Mitas (il disegno, alla fine, è molto simile).
La rumorosità di rotolamento è presente però è più ovattata rispetto alle Mitas e per questo meno fastidiosa: devo comunque dire che anche le Mitas non le ho mai ritenute fastidiose riguardo il rotolamento.
Insomma mi stanno piacendo e speriamo che mi durino abbastanza :).

1 Marzo 2018

Ecco alcune foto dello stato attuale delle gomme che hanno percorso, ad oggi, 2.500 km circa.

Di questi 2.500 km direi che ne ho fatto metà in OFF e metà in ON.
Inizialmente (i primi 500 km) ci sono stato attento poi dopo ho iniziato a usarlo con disinvoltura senza badare troppo al risparmio e a conti fatti sebbene dietro siano rimasti solamente 5 mm di battistrada (rispetto agli 11 da nuova) potrebbero fare almeno 3.500-4.000 km che non sono male.
Confermo le sensazioni iniziali:
– su asfalto asciutto stupiscono per la tenuta;
– su asfalto bagnato sono discrete e non tradiscono;
– su strada bianca eccezionali;
– su passaggi smossi o complessi allo stesso modo eccezionali;
– sul fango leggere se la cavano, su quello però ci vuole giudizio specialmente con l’anteriore che non è “particolarmente” cattivo e incisivo.
In ogni caso sono nel complesso soddisfatto di queste gomme e probabilmente terrò l’anteriore, ancora nuova, per consumarci un secondo posteriore ma ne parliamo a fine anno :).

25 Marzo 2019

Eccoci arrivati alla recensione delle Anlas Capra X.
Al momento sono arrivato ai 3.500 km percorsi e quando ero ai 3.200 km (momento della recensione) i consumi del battistrada erano i seguenti:
– battistrada totale nuovo (ant-post): 8.00-11.00 mm;
– battistrata totale dopo 3.200 km (ant-post): 5.50-4.50 mm.

Avrei preferito farci in scioltezza più km ma posso dire che 3.000 km ad andatura allegra si fanno senza grossi problemi e i 4.000-4.500 km totali non sono un miraggio se uno guida attento.
Avevo deciso di toglierle dopo il MotoADV Raid ma considerando che nel frattempo ho fatto altra strada e l’evento comporterà tanta strada ho deciso di ordinare un nuovo posteriore per stare più tranquillo.

Buona visione.

1 Aprile 2019

Con le Capra X ho percorso ad oggi 3.920 km e la posteriore è come vedete. Potrei farci ancora qualche chilometro ma in vista del MotoADV Raid ho deciso di montare una posteriore nuova, che monterò in settimana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: