Covid mica Covid

Ciao ragazzi, buon anno !!!

Dopo diversi mesi torno a scrivere nel mio blog perché in questi mesi ho ricevuti tanti messaggi del tipo “ma perché non fai più video ?” e alla fine ho deciso di scrivere due righe a riguardo.

Piccola premessa: non sono un negazionista del covid19, credo assolutamente alla sua pericolosità, sono convinto che quello che è stato fatto (lockdown, zone colorate, etc etc) sia stato giusto farlo e credo che con questo virus dovremo conviverci con tanta pazienza ancora per un pò.

Io ho mantenuto fin dal principio un atteggiamento molto prudenziale e responsabile e mi rendo conto che non tutti l’hanno vissuta come me ma non per questo li biasimo poiché ognuno fino a prova contraria è libero di vivere la propria vita come meglio preferisce: quindi non sono qui per fare la morale a qualcuno ma se io ho fatto determinate scelte è perché credevo fosse giusto farle.

Uno scatto risalente a novembre sotto a Montalcino

La moto a parte i periodi di lockdwon sostanzialmente non ho mai smesso di usarla e l’ho usata solo ed esclusivamente per andare a lavoro e per farci qualche giratina a stretto raggio in zona. Sebbene ad inizio 2020 avessi in mente dei progetti “a lungo raggio” di fatto li ho cancellati tutti dopo il primo lockdown e precisamente quando tutti abbiamo capito, vedendo cosa stava accadendo in giro per il mondo, che non era ancora finita.
D’altronde a me la mascherina sta tremendamente sulle pelotas, pensate che nel 2020 sono andato a mangiare fuori UNA volta e mi sono ripromesso che NON ci tornerò mai più fino a che non avranno abolito l’obbligo della mascherina all’aperto. Se devo soffrire resto a casa …

Parlando di video a livello “smanettone-tutorial” non ho fatto nulla perché la moto oramai è perfetta cosi com’è e l’unica cosa che ho fatto in primaverà è stata rimettere i collettori originali perché con i collettori de-catalizzati la moto era improponibile da utilizzare perché oltre a spaccare i timpani era un pò “rischiosa” da usare in città.
Per il resto la moto è rimasta cosi com’era, ho litigato tantissimo con le Michelin Anakee Adventure (che vi sconsiglio fortemente su una moto del genere) e alla fine le ho ancora in garage come nuove e mi toccherà buttarle via perché nessuno le vuole neanche quasi regalate (e fanno bene, aggiungo).
Non avevo quindi “materiale” per fare video e siccome i vari video-blog dei miei giretti in zona ho notato che non sono particolarmente attraenti e visto che per me questo è un hobby e non un lavoro va da sé che se non un minimo di soddisfazione in ritorno (leggasi: visualizzazioni) non ci perdo tempo, come avevo già palesato mesi fa.

Credo che salvo giri o eventi particolari, per i quali mi piace lasciare un ricordo agli amici di evento, d’ora in avanti pubblicherò solo video tutorial ma visto che non ho più da niente da smontare nella moto allora ragionevolmente fino alla prossima moto non farò altri video perché parliamoci chiaro ne ho fatti davvero tanti in ogni dove e non saprei davvero più cosa inventarmi ! L’unico che mi manca, ad esser sinceri, è il cambio olio e filtro olio fai da té e visto che a settembre terminerà la garanzia Honda può darsi che in quel caso farò da me con tanto di tutorial video al seguito.

Dalle parti della tenuta di Argiano

A proposito di cambio moto … naturalmente il covid19 ha avuto (parlo per me) un grosso impatto anche su quello e MENO MALE che non l’ho cambiata ad inizio anno perché mi sarei martellato i gioielli di famiglia se avessi cambiato moto per farla vivere il primo anno di vita ferma in box !!!
Il lato positivo della faccenda è che ho avuto modo di pensarci e riflettere bene e con ogni probabilità aspetterò le novità Honda per fine anno per decidere.
E per novità non intendo la CRF1100L aggiornata (d’altronde ogni 2 anni Honda aggiorna i prodotti, lo abbiamo imparato) perché non mi interessa granché, ma semmai la sorella piccina sia che la chiamino Africa Twin (850 ?) sia che la chiamino Transalp.
Se questa “piccola” avrà i numeri giusti (peso < 200 kg a vuoto, potenza > 80 cv) allora potrebbe veramente rientrare nella mia sfera di preferenza.
In merito alla Norden 901 e alla KTM 890 Adventure (che hanno il medesimo motore) ahimé non me ne vogliate ma dopo aver stazionato per qualche mese in un paio di gruppi KTM ho deciso di lasciar perdere “quel” mondo di moto “ready to race” per il semplice motivo che il concessionario Honda ce l’ho a 10 km, quello Husqvarna a 40 km e quello KTM a 80 km e siccome ne ho lette di tutti i colori non vorrei darmi la zappa nei piedi. Magari mi potrebbe andare bene ma se per caso non mi andasse benissimo … non oso immaginare all’immensa rottura di scatole. Purtroppo con Honda ci si abitua molto male e il concessionario si visita solo per i tagliandi, parlo della mia esperienza.
Quindi presumibilmente rimarrò su Honda e se la stessa Honda non metterà a listino una moto che giustifichi il cambio allora mi terrò la mia Blacky che ha 43.000 km (ha appena finito il rodaggio) e che ha già effettuato il cambio candele e la registrazione valvole e che quindi ha davanti a sé non meno di altri 40.000 km in piena serenità e scioltezza.

Anche qui sotto Montalcino

Naturalmente la mia scelta si basa anche sulla qualità del concessionario Honda che abbiamo a Siena con cui non ho mai avuto problemi e con cui si può parlare liberamente ed essere ascoltati.
KTM non ho provato (troppo lontano), ho provato solo quello Husqvarna ma al pari di tanti altri in zona ti danno l’idea, quando ti siedi a trattare, che ti stiano facendo un favore mentre ti vendono la moto e a me questo atteggiamento non piace perché fino a prova contraria non si parla di favori ma di stipendi e nella fattispecie se compro lo faccio io, lo stipendio, al concessionario.
Sorvolo sul fatto che se vuoi provare una moto Honda te la faccia provare senza problemi mentre gli altri … mai o quasi mai.

Al momento le cose stanno cosi e dato che come detto ho avuto modo di rifletterci molto bene penso che per tutto il corso del 2021 grosse variazioni non ci saranno.

Per il 2021 ed eventuali giri in moto “a lungo raggio” mi è sempre rimasto “nel gozzo” il Gargano e la Puglia in generale, una delle regioni più belle d’Italia e dove sono stato diversi anni fa e semmai (ma la vedo dura) ci fosse una variazione in positivo riguardo il codiv19 allora destinerò le mie risorse per organizzare un piccolo viaggio fotografico e mototuristico proprio in quella zona d’Italia scendendo dal litorale adriatico. Ma allo stato attuale penso che il tutto verrà rimandato al 2022 perché come ho cercato di far capire a me regole e regolette stanno strette e allora preferisco non muovermi piuttosto che farlo sentendomi come un topo in gabbia.

Vedremo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: